Archivio tag: artiste visionnaire

IMPRONTA CONCETTUALE INSTALLAZIONI ARTE INVOLONTARIA

Notiamo facilmente i difetti altrui e non ci accorgiamo dei nostri. (Luigi Pirandello) – Il vantaggio ricevuto, comprendere i propri errori, correggerli. Realizzazione del Respiro. Sollevarsi leggeri, godere silenziosamente di ogni battito del proprio cuore. / La creatività è l’intelligenza che si diverte. (Albert Einstein) ISBN 9791222748207

impronta concettuale installazioni arte involontaria casa museo sotto l'etna

La salvezza umana giace nelle mani dei creativi insoddisfatti. (Martin Luther King) – La vita non consiste nel trovare te stesso. La vita consiste nel creare te stesso. (George Bernard Shaw) – Bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante. (Friedrich Nietzsche) / Cortile delle Nevi, Sabbia Preziosa

3 cortile delle nevi le polveri dell'etna sicily contemporary art
2 cortile delle nevi le polveri dell'etna sicily contemporary art
1 cortile delle nevi le polveri dell'etna sicily contemporary art

I Tre Punti. Punto Secondo: La Verità è la Culla della Civiltà

Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto. (Voltaire) – La verità di coloro che mentono non ha valore, per quanto la vanità li convinca del giusto affare, nel tempo sprofonda la cornice. La lealtà verso il prossimo, la conseguenza della realtà, l’essere stato un buon giardiniere. (Cortile delle Nevi)

1 I tre punti punto secondo mural art cortile delle nevi la verità è la culla della civiltà
2 I tre punti punto secondo mural art cortile delle nevi la verità è la culla della civiltà
3 I tre punti punto secondo mural art cortile delle nevi la verità è la culla della civiltà
4 I tre punti punto secondo mural art cortile delle nevi la verità è la culla della civiltà

È necessario unirsi, non per stare uniti, ma per fare qualcosa insieme. (Goethe) – I Tre Pesci e il Pulitore

Quando tutto diventa complicato e la verità manifesta in ogni anfratto

(3) Desideravano essere ciò che aveva rinunciato divenire, lo combattevano attraverso ogni genere di ostilità. Ingannati dalle loro ombre, doveva stare attento che non si facessero male. Con poche risorse da devolvere alla difesa, era tutto molto chiaro per non prenderne consapevolezza. L’unica soluzione era la distanza, qualsiasi cosa propositiva veniva fraintesa, un fiore tramutato in spina. L’obiettivo, la demolizione, annientare il suo essere. Non doveva esprimere concetti spirituali e soprattutto testimoniarli, ogni manifestazione era provocazione. La frequenza, la brama di possederla, viverla nella convinzione che imitandolo nella superfice sarebbero giunti alla via. Disagio di quanta pochezza risiedesse, compassione per una veste senza corpo. Cercava riposo e soluzione, un periodo che la frustrazione era evidente nell’animo della gente. Un mondo capovolto, un popolo assorto nelle voci di un regno alla deriva. La correlazione tra il micro e il macro, il privilegio concesso, la comprensione di quante angolazioni risiedessero nell’imputazione. Non farsi trasportare dalle voci di passaggio, sindacare sull’interiore paesaggio. Cause che spingevano la vittima alla contemplazione del dono, alla gratitudine dell’esistenza, all’ignorare quante regnatele si insinuavano in ogni passaggio. La verità non si può rinchiuderla in nessun contenitore, si può viverla a proprie spese, trarne insegnamento. La volontà dall’essere plasmato dalla creazione, divenendo creazione. (Fuga dal deserto) / Quando una persona la si vuol bene, la sua voce resta sempre nei nostri cuori.

Fuga dal deserto @ imprints of peace 1mqdb

Coincidenze, inizio della Mistica, Ricerca

Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo, di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia. (Ernest Hemingway) – Un estraneo, estraneo non è. Scorgere il profondo passaggio tra cielo e terra. Nell’Africa Nera, Piccolo Fiume mi ha confidato che è la stagione delle piogge. (Rispetto Pianeta)

Etna Needs Love Rispetto Pianeta Cortile delle Nevi Catania Visionaria
mezzanine living claudio mario andrea
le scale del sapere mezzanine living
arte involontaria cortile delle nevi
rispetto pianeta mezzanine living

Prega senza adoperare bocca, dentro la testa col cuore, troverai in queste parole verità.

Ogni volta che l’uomo deve subire il dominio, esche vengono lanciate per distrarre, confondere, dividere. Schierati e nuovamente vicini, nostalgici agguerriti contro un’altra fazione. Dal clima, mi sembra percepire che non sia rimasto abbastanza tempo per le chiacchiere del soldato. Bisognerebbe guardare leggermente più in profondità, avvertire il baratro intervallato tra una propaganda e una pubblicità. (Pace)

mezzanine living impronta concettuale arte involontaria

La dilatazione del tempo, il sentimento. (Segnalibro)

Condividere l’esperienza escludendo il giudizio. L’essere costantemente connesso, il senso sferico. Il centro, l’origine, l’azione da cui scaturisce la reazione. L’anima, il percorso di evoluzione, le scelte che inducono ad uno spazio favorevole. La dilatazione del tempo, il sentimento. (Segnalibro) – Frequenza, vibrazione, memoria, immagini e suoni custoditi nel micro manifestano nell’insieme il macro, mondi paralleli. / Una volta entrai dentro una goccia di vapore illuminata dal fuoco di una candela, all’improvviso mi ritrovai immerso in un mondo splendente. (Mezzanine Living)

spazio tempo mezzanine living
spazio di memoria mezzanine living
segnalibro

Piano piano ne prenderò coscienza

Creare per difendersi dal vuoto, respirare per dare vita ad un nuovo mondo. (La Forza del Dolore) – Accanto al letto ho un’antica cassapanca, nel 700 veniva adoperata per la farina e per il pane, fu uno dei miei tanti risparmi di una Domenica al Mercato delle pulci, mi rasserenava addormentarmi poggiandoci la mano sopra, ogni tanto mi dava cenno del suo ascoltare attraverso qualche strano cigolio. La notte iniziava da un prezioso frammento di sale che scaldava la luce della mia stanza. Sopra il letto una Moldavite incastonata dentro un uovo d’argilla, era divenuta dono condominiale, condivisione dello spazio spaziale. Ogni cosa in quella casa, come in ogni posto dove metto radice, nel breve tempo si riempie di magia e antica vernice, di sensazioni ancestrali che vanno a braccetto con le fantasie più reali. Immaginazione, realizzazione di un piano per la fluttuazione. Voci e danze antiche, quasi emarginate prendevano corpo senza alcune distanze. Ombre e luci, apparizioni di creature mitologiche, evanescenze di vocaboli scomparsi si realizzavano nel profondo sogno nell’essere presente. Il tappeto ai piedi del letto, proveniva da un mercato popolare della sconosciuta India. Ricordo ancora i miei soci in cammino come mi beffeggiavano affettuosamente nel rimorchiarmi quel peso, ma già lo vedevo dove ora risiede. All’ingresso di un giardino, trovai un’antica moneta, molto rara, avrei potuta barattarla con altro, ma quando una cosa ci appartiene manifesta un valore che non tiene pene. Fin da piccino, sono sempre stato attratto dalla memoria insita nelle cose, per questo mi ritrovo un patrimonio che esalta un mondo unito. Ho alchimizzato e trasformato, inserito e fatto convivere in armonia pezzi di storia che rischiavano andare via. / Rosa Blu Living, Casa Museo Sotto l’Etna. – Questa mattina sono tornato a trovare Amos, l’anziano ulivo che ha segnato il trapasso tra il vento, il ricordo e le foglie che volano via. La luce lo bacia in fronte al tramonto.

rosa blu mezzanine living arte involontaria bene merentibus
claudio arezzo di trifiletti casa museo sotto l'etna
Amos Piazza Europa Catania Visionaria Fantasia Contemporanea 1mqdb rispetto pianeta
casa museo sotto l'etna claudio arezzo di trifiletti

Fattore di Frequenze (1mqdb)

Buonasera, dove faccio correre la mia cucciola, questo pomeriggio ho rinvenuto due spranghe di ferro, mi è sembrato davvero strano, non vorrei che qualcuno si facesse male, per questo vi sto segnalando di andare a fare una perlustrazione. Grazie / Domenica Venticinque Febbraio ore 18.21 (l’Equilibrista)

1mqdb villa bellini verde urbano il giardino dentro il giardino catania visionaria
Il Giardino dentro il giardino 1mqdb Villa Bellini Mia Catania Visionaria

Sala Consiliare – Una Vetta per il Nuovo Giorno

Al Sig. Presidente – Desidero Riscattare un Borgo in Sicilia, Una Vetta per il Nuovo Giorno, Ponte di un Pensiero che non cerca confronto, Faro di un Mondo che nutra Conforto. Risorse per un Capitale che Respiri di Suoni e bei Colori, che sfami il Bisogno di Essere parte di un Disegno che Vibra nelle Onde del Celeste Padre. Le competenze adottate nella fantasia, sono viaggi che narrano di antica magia. Il pastore al gregge indicava di riunirsi nella tormenta, fare risparmio di calore all’interno, i più fragili ne facevano Comunione. Unione, impronta del buonumore. Una struttura, l’Elaborazione di una Scuola di Pensiero Costruttivo. Realizzare il Riuso, Riscoprire le reali potenzialità dello scarto. Risorse Umane, Spirituali, Bene Comune, Solidarietà, Comunità, Ambasciata Planetaria Rispetto Pianeta, Impronte di Pace. (Percorso Inverso)

Catania-Visionaria-Una-Vetta-per-il-Nuovo-Giorno-Sicily-needs-love-Sala-Consiliare

MUSEO IMPRINTS OF PEACE / AGRICOLTURA MANUALE – Un castello, una struttura arroccata tra le montagne o in riva al mare, Una Comunità di Creativi da Tutto il Mondo, una Casa che Riscatti Talenti. Un Terreno che Accolga alberi e piante in via di estinzione, una Radice che si Congiunga col Bene Profondo che anela alla Prosperità Collettiva. Per questo ho bisogno del Vostro Sostegno. (Grato)

Appunti di un diario visionario

L’uomo che non può creare vuole distruggere. (Erich Fromm) – Potremmo portare alla luce cattedrali! ma se quello che abbiamo fatto è stato sotterrare altri mondi, questo non ci premierà nello spazio. Dalla cenere risorge La Fenice, amabile creatura mitologica, mite e costante, umile dimora del canto regale. Così dalle macerie si alza un urlo di disappunto, anche se lontane dal vedere, sono presenti e care al futuro che viene. / Piccoli Soli d’Argilla Custodiscono Semi

piccoli soli d'argilla arte involontaria claudio arezzo di trifiletti cortile delle nevi mezzanine living